VOLONTARIATO – Un compleanno alternativo, ma molto partecipato, per NutriAID


L’organizzazione umanitaria ha festeggiato i suoi 25 anni di attività attraverso una Virtual Charity Dinner con molteplici adesioni. Tra i partecipanti, anche l’ex Miss Italia Cristina Chiabotto e il Sindaco di Borgaro Claudio Gambino.

di Giada Rapa

Attivarsi al fine di impedire che altre giovani vite fossero sacrificate a causa della fame, delle guerre e delle dilaganti ingiustizie. È stato questo l’intento che ha portato il dottor Costanzo Bellando, pediatra borgarese, e le dottoresse Antonella Demarchi e Anna Macchieraldi -insieme ad altri- a fondare il 29 febbraio 1996 l’organizzazione umanitaria NutriAID.

Burkina Faso, Madagascar, Rwanda, Repubblica Democratica del Congo, Senegal: sono soltanto alcuni dei paesi in cui l’organizzazione ha operato in 25 anni, come ricordato anche in un video mostrato nella serata di giovedì 25 febbraio. Per celebrare questo importante traguardo nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia, NutriAID ha infatti deciso di organizzare una Virtual Charity Dinnerossia una cena delivery grazie alla generosa collaborazione della Gastronomia del Quadrilatero di Torino, consumata in compagnia attraverso la piattaforma GoogleMeet. “La partecipazione riscontrata è andata al di là delle nostre speranze” ha commentato con entusiasmo Bellando. “Più di 60 persone hanno aderito alla cena delivery senza contare coloro che -pur non partecipando alla cena vera e propria per motivi lavorativi o perché fuori dall’area di consegna- si sono ugualmente connessi a fronte di una donazione”.

Alla serata non potevano mancare l’ex Miss Italia Cristina Chiabotto, che da anni riveste il ruolo di Madrina di NutriAID, e il Sindaco di Borgaro Claudio Gambino, che in passato ha aderito a diversi progetti promossi dall’organizzazione umanitaria. Alla fine del 2018, per esempio, il primo cittadino si è recato per 5 giorni presso il comune di Tenga, in Burkina Faso, al fine di vedere da vicino l’evoluzione e la conclusione del progetto di intervento e sostegno alla sicurezza alimentare e nutrizionale che vedeva proprio Borgaro in veste di capofila. Durante la cena si sono anche tenuti alcuni interventi musicali, con brani jazz e di musica classica.

E proprio il tema musicale sarà il protagonista del prossimo evento di NutriAID, previsto per l’8 marzo in occasione della Festa della Donna e che anche in questo caso si svolgerà in streaming. “Il concerto sarà tenuto dal Trio Jazz di Paolo Voghera, ex-chirurgo dell’ospedale San Giovanni Bosco e ottimo jazzista, che già nel corso della serata del 25 febbraio ha deliziato i partecipanti con una piccola anteprima” ha annunciato in conclusione Bellando.


Commenti

commenti