Multe pesanti per i condomini che non rispettano correttamente la raccolta dei rifiuti


isole ecologicheBORGARO – Lettera dell’assessore Federica Burdisso agli amministratori di stabili. Ogni infrazione accertata dai vigili urbani o dal personale Seta puà costare dai 25 ai 500 euro.

di Dario De Vecchis

Battaglia agli sporcaccioni. Così si può etichettare la lettera inviata dall’assessore all’Ambiente Federica Burdisso agli amministratori di stabili e affissa nelle isole ecologiche. La missiva riporta le criticità riscontrate dall’amministrazione comunale, tra cui la più grave è senza dubbio l’abbandono dei rifiuti ingombranti .

Burdisso ricorda che ci sono ordinanze comunali precise e che per combattere questa situazione in qualunque momento i contenitori adibiti alla raccolta rifiuti potranno essere soggetti a controllo della Polizia Municipale o del personale Seta per verificare la corretta raccolta differenziata. Le sanzioni amministrative, che saranno recapitate direttamente agli amministratori di condomini, vanno dai 25 ai 500 euro per ogni infrazione segnalata. Un disincentivo che dovrebbe scoraggiare i cittadini che non si adeguano ancora a questa utile forma di difesa ambientale.

Rovescio della medaglia è però quella di pubblicizzare meglio la presenza delle piattaforme per i rifiuti ingombranti e come verificato più volte una maggiore presenza di contenitori della raccolta differenziata soprattutto nelle aree dove forte è la presenza di giardini e al contempo una pulizia o sostituzione dei cassonetti che con il tempo si usurano. Tutto questo per una raccolta differenziata che va sempre migliorata, anche attraverso una maggiore informazione degli obiettivi raggiunti.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio