Borgaro: il Gruppo Latella prepara “l’attacco”


La compagine di centro destra ha organizzato nella giornata di ieri una conferenza stampa per spiegare le mozioni e gli emendamenti al bilancio che presenterà nel prossimo Consiglio Comunale della città.

di Giada Rapa

22Borgaro – Una conferenza stampa per illustrare mozioni e emendamenti al bilancio previsionale 2016-2018 che verrà a breve discusso in sede di Consiglio Comunale. Il Gruppo Latella prepara un’offensiva politica forse fin qui mai vista in precedenza. In apertura di incontro, però, c’è stata una digressione sul caso Camst. “Visto quanto è successo negli ultimo giorni chiediamo che il Comune organizzi una serata informativa aperta al pubblico per rassicurare la cittadinanza e informarla sull’attuale situazione della mensa scolastica borgarese” ha spiegato il capogruppo Marco Latella.

Da Alessandro Ferricchio e da Cristiana Sciandra sono successivamente state esposte le due mozioni che il Gruppo porterà in Consiglio, una riguardo la linea di trasporto pubblico 69 con la richiesta di installazione di tornelli da parte della GTT in modo da consentire l’accesso esclusivamente all’utenza pagante e una riguardo l’appalto del verde, chiedendo che vengano applicate le opportune penali alla Tecnoverde e che con il nuovo appalto vengano inserite le zone trattate sul sito del Comune. Per quanto riguarda il Bilancio 2016-2018, il Gruppo Latella intende proporre ben nove emendamenti. Il primo riguarda i 45.000 euro per trasferimenti ai comuni dell’unione NET da destinare per servizi ai disabili, il secondo di destinare i 3.500 euro per i gettoni di presenza dei consiglieri comunali all’emergenza abitativa per morosità incolpevole.

“Se verrà accettata siamo pronti a partecipare nuovamente alle Commissioni” ha dichiarato Latella. Con il terzo emendamento si chiede di utilizzare i 229.700 euro destinati a spese di gestione della GM per il rientro del servizio in house con conseguente assunzione di personale, con il quarto si chiede nuovamente di destinare all’emergenza abitativa i 17.000 euro attualmente destinati all’URP e con il quinto di utilizzare gli 80.000 euro per il canone dei rilevatori di infrazioni semaforiche in un progetto di vigilanza privato. Nel sesto e nel settimo emendamento il gruppo chiede di destinare il 190.000 euro previsti per la realizzazione dei campetti di calcio in via Italia e 60.000 euro dei 260.000 destinati alla manutenzione straordinaria dei campi di via Santa Cristina, per la manutenzione straordinaria della piscina comunale e del Palazzetto della Sport. Dei 60.000 euro destinati alla riqualificazione del Parco Don Banche, il gruppo chiede di emendarne 30.000 per la manutenzione delle piste ciclabili e gli arredi per il verde. L’ultimo emendamento riguarda i 3.823.000 euro destinati al completamento di via Lanzo, che dovrebbero invece essere utilizzati per la manutenzione di strade e parcheggi, la riqualificazione di via Svizzera, la sistemazione di piazza Agorà, l’adeguamento degli impianti di illuminazione e la riqualificazione dell’ex-Vige e del Parco Chicco Mendez.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio