Case popolari di via Lattes: quando la burocrazia fa scena muta con i cittadini


atc

BORGARO – In un’ottica di risparmio energetico, gli inquilini dello stabile si sono rivolti all’ATC per chiedere la sostituzione degli infissi per limitare la dispersione del calore. Da mesi aspettano una risposta.

di Giada Rapa

Il 30 dicembre 2016 scadrà l’ultima proroga decisa dalla Regione Piemonte sull’obbligo di installazione nelle abitazioni dei sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore, portando così una maggior efficienza degli impianti di riscaldamento e un uso più razionale dell’energia. Proprio nell’ottica del risparmio energetico i 28 inquilini assegnatari degli appartamenti di via Lattes 15-17-19-21 hanno richiesto all’Agenzia Territoriale per la Casa (ATC). proprietaria dello stabile, un cambio di infissi, dal momento che dopo 35 anni dalla loro installazione non evitano più in maniera efficace la dispersione del calore.

Ma proprio qui le cose si complicano, perché comunicare con l’ATC risulta complicato. Dopo 5 e-mail senza alcuna risposta se non per precisare, all’ultimo, che il problema doveva essere esposto ad un Numero Verde – al quale però non risponde nessuno – qualche settimana fa gli inquilini hanno deciso di inviare una lettera all’Agenzia. Ad oggi, però, non è giunta ancora nessuna risposta. “Vogliamo solo sapere qualcosa, anche fosse un parere negativo” commenta Salvatore Nicoletta, uno dei portavoce degli inquilini. Una parziale rassicurazione sul tema arriva dal sindaco Claudio Gambino, che afferma di essere riuscito a parlare con l’ATC. “Per effettuare il cambio dei serramenti la proprietà deve prima valutarne le spese, anche se potrebbe essere un investimento da effettuare durante il 2016. Ci siamo sentiti a dicembre e dovrebbero dare una risposta entro un mese”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio