Molta confusione e cittadini arrabbiati con Seta per la raccolta dei rifiuti a Caselle


camion rifiutiMancanza di informazioni sui nuovi giorni e sulle modalità di passaggio del personale dell’azienda hanno scatenato un acceso dibattito su Facebook.

“La Società Seta, a fronte di una riorganizzazione interna, ha rivisto le modalità di raccolta rifiuti sostituendo le cooperative incaricate del servizio tramite gara d’appalto. Detto avvicendamento degli operatori può generare dei disservizi, che saranno sanati in breve tempo, al termine cioè del periodo di naturale assestamento”. Si apre così il comunicato stampa che l’amministrazione comunale ha pubblicato ieri sul proprio sito istituzionale e che sta cercando di chiarire ai cittadini cosa sta avvenendo in città in tema di raccolta rifiuti. Perché questa “riorganizzazione” a quanto sembra, non è stata preceduta da un’efficace campagna comunicativa nei confronti dei residenti, i quali in questo clima di confusione chiedono spiegazioni e risposte. In diversi si sono affidati a Facebook per chiedere lumi sui nuovi eco calendari (molti non ne sono ancora in possesso) e per segnalare che in alcune zone si stanno creando collinette di immondizia non raccolta.

Per dare qualche indicazione, quindi è arrivata nella tarda mattinata di ieri la nota a firma del Vicesindaco, nonché assessore all’Ambiente, Giovanni Isabella, il quale invita, la cittadinanza a segnalare all’Ufficio Ambiente del Comune (geom. Rognone 011/9964251 operepubbliche@comune.caselle-torinese.to.it) o all’URP (011/9964102 urp@comune.caselle-torinese.to.it) eventuali criticità rilevate nel servizio di raccolta, al fine di consentire ai predetti Uffici di inviare puntuali segnalazioni alla società Seta per un tempestivo intervento. Confermo infine – si chiude il comunicato – che l’amministrazione comunale segue giornalmente l’evolversi della situazione, per scongiurare ulteriori disservizi”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio