LA RIFLESSIONE – Casa sicura anche quando si è assenti: i consigli della Polizia di Stato


Tempo di partenze e di vacanze. Ma come difendersi dai topi di appartamento che sono sempre in agguato? Ecco alcune preziose accortezze da seguire.

FURTI IN CASA FURTO CON SCASSO PORTA CRIMINALITA' DELINQUENZA LADRONonostante nel 2016 i furti in appartamento nel torinese hanno registrato un calo del 22% rispetto al 2015 (dati interforze) il pericolo di trovarsi la casa svuotata dai ladri rimane una preoccupazione molto avvertita da chi in questi giorni si appresta a partire per le vacanze. Per scongiurare la possibilità di essere vittime di questo odioso reato, fondamentali diventano le misure di protezione passiva che i cittadini possono adottare per aiutare le forze dell’ordine nell’attività di contrasto. Ecco, quindi, qualche consiglio della Polizia di Stato per evitare brutte sorprese al rientro, vere e proprie pillole di prevenzione.

SE SI VA VIA PER BREVI PERIODI – 1) Lasciate qualche luce accesa. Chiudete sempre la porta a chiave Se ci sono oggetti di valore in casa fotografateli: in caso di furto ne faciliterete eventualmente la ricerca; 2) Sensibilizzate i vicini affinché sia reciproca l’attenzione a rumori sospetti in appartamento; 3) Se tornando a casa trovate la porta aperta, non entrare: telefonate subito al 113.

SE SI VA VIA PER PERIODI PIU’ LUNGHI – 1) Non far sapere ad estranei i vostri programmi di viaggi o vacanze; 2) Non pubblicate sui social queste informazioni; 3) Installate, se possibile, un dispositivo di allarme perimetrale o volumetrico. 4) Evitate l’accumularsi di posta e pubblicità; 5) Non divulgare la data del vostro rientro ed evitate di lasciare questa informazione in segreteria telefonica.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio