LA RIFLESSIONE – Valvole termostatiche: una necessità o una spesa aggiuntiva?


A partire dall’1 gennaio 2017 anche in Italia scatta l’obbligo per tutti i condomini di installare gli apparecchi di regolazione e di contabilizzazione del calore. Ma si stima che oltre metà degli stabili non sia in regola.

di G. D’A.

untitledLa nuova stagione termica è partita e quest’anno, in tutta Italia, secondo una direttiva Europea, ha esordito come novità l’obbligo della valvola termostatica, ovvero l’installazione di uno specifico strumento da montare su ogni calorifero in modo da consentire la regolazione della temperatura in ogni singola abitazione. Il fine è favorire la razionalizzazione e il risparmio energetico. Un’imposizione programmata da tempo, che, come sempre, cade sulle spalle di ogni condomino con una spesa a famiglia che si aggira in totale sui 2 mila euro (il governo non ha previsto nessun incentivo), ma che trova impreparato il nostro Paese. Si stima infatti, che oltre la metà degli stabili nella Penisola non saranno in regola (per quest’anno ormai non si può fare più nulla perché i lavori vanno fatti a caldaie spente) e quindi suscettibili di multe in caso di controlli. Da qui le polemiche e gli scontri tra chi ritiene utile questo provvedimento e chi, all’opposto, sostiene che sia inutile, pensato solo per arricchire aziende e di produzione amiche.

COSA SONO LE VALVOLE TERMOSTATICHE? – Sono apparecchi che vengono usati sui termosifoni per regolare il flusso d’acqua in base alla temperatura richiesta dall’ambiente con l’obiettivo di evitare sprechi e migliorare il comfort stabilizzando la temperatura a livelli diversi nei diversi locali a seconda delle necessità. I contabilizzatori, invece, servono per misurare i consumi delle diverse unità immobiliari (ognuno paga per quanto usa).

MULTE E DETRAZIONI – È soggetto ad una sanzione amministrativa da 500 a 2500 euro il condominio che non ripartisce le spese in conformità alle disposizioni previste dalla norma. Per quanto riguarda la riqualificazione energetica degli edifici esiste, però, la detrazione fiscale del 65% sulle spese effettuate dal 1 gennaio al 31 dicembre 2016. Rientrano nella detrazione tutte le spese che si eseguono per sostituire un impianto di riscaldamento già esistente e quelle, appunto, per installare le valvole termostatiche.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio