Un campus scuola con gli Alpini di Caselle


L’iniziativa, che ha l’obiettivo di sensibilizzare i giovani alla cultura della sicurezza e della protezione civile, si svolgerà dal 27 giugno al 3 luglio presso il Prato Fiera.

di Cristiano Cravero

1Caselle – Nella mattinata di giovedì 26 maggio nella sede locale del gruppo alpini è stato presentato l’evento “Anche io sono la protezione Civile“, un campo scuola riservato alle classi prime e seconde delle medie organizzato dalle penne nere casellesi, dalla Protezione Civile Alpini della sezione di Torino e dal Comune, che si svolgerà nelle giornate che vanno dal 27 giugno al 3 luglio 2016 al Prato Fiera. A presentare questa importante iniziativa non poteva che essere il presidente della sezione di Torino, Gianfranco Revello, che in un breve discorso a voluto riassumere l’iniziativa con queste parole: “E’ con grande onore mio e di tutta la sezione torinese – ha affermato – che presentiamo questa attività che coinvolge un buon numero di ragazzi delle scuole primarie. La giornata prenderà il via con l’alza Bandiera dove per l’occasione canteremo l’inno Italiano come si usa fare nella tradizione alpina  e concluderemo con l’ammaina bandiera, facendo dormire i ragazzi nelle tende e svolgendo tutte le attività che abitualmente si svolgono in questi campi scuola. A questo appuntamento – ha proseguito Revello – parteciperanno trentacinque ragazzi che frequentano le medie della zona. I ragazzi verranno  suddivisi in cinque squadre che saranno intitolate alle divisioni alpine, sempre ricordando che questo appuntamento non vuole essere la naja, ma  un’esperienza di vita sana per tutti“.

Questa attività estiva, appoggiata dal Comune di Caselle e dall’Istituto Comprensivo, vanta anche la collaborazione della Protezione Civile Gruppo alpini presieduta dal Capogruppo Giuseppe Baietto e dalla Croce Verde. Alla presentazione del progetto presente anche l’assessora alle Politiche Giovanili Erica Santoro. “Questa iniziativa – ha sostenuto – vuol essere una settimana educativa lontana dalle famiglie. I bambini apprenderanno il lavoro dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile e degli Alpini. A coloro che vi prenderanno parte non sarà consentito l’uso del cellulare, se non nelle fasce che andranno dalle ore 19 alle 21 cosi da organizzare svariate attività di gruppo”. ”I giovanissimi – ha aggiunto il Sindaco Luca Baracco – avranno l’opportunità di dimostrare a noi adulti che si può parlare di cose importanti divertendosi”. A chiudere gli interventi ci ha pensato il Vicesindaco Giovanni Isabella. “Durante la settimana di campo – ha preannunciato – verrà illustrato il nuovo piano di Protezione Civile che andremo ad approvare nel corso del prossimo Consiglio Comunale della città e proietteremo un video per fronteggiare le calamità e le emergenze in modo ottimale”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio