Via America, una discarica a cielo aperto


L’amministrazione borgarese è intenzionata a ripulire la zona che costeggia la strada, da anni in perenne abbandono. I proprietari privati saranno chiamati a fare la loro parte.

di G. D’A.

pag.7 - via americaBorgaro – L’ennesimo attacco alla maggioranza sulla situazione di degrado che persiste in via America è arrivato pochi giorni fa da parte del Movimento 5 Stelle. In un comunicato stampa i pentastellati locali hanno sottolineato come la recente operazione Horus messa a segno dalla Guardia di Finanza abbia messo in evidenza le falle di chi governa la cittadina nel controllo ambientale del territorio, soprattutto in alcune aree come quella di via America, all’ingresso di Borgaro, dove lungo la strada è possibile trovare rifiuti di ogni genere. “Certamente le responsabilità sono in primis a carico degli autori di questi misfatti – affermano i grillini – ma il Comune perché non richiama i cittadini a comportamenti più civili e perché non interviene sanzionando chi trasgredisce?”.

“Quando riusciamo a scoprire i colpevoli – ribatte il Sindaco Claudio Gambino – naturalmente partono le denunce e le sanzioni, ma non sempre è così facile, a maggior ragione in un luogo così periferico. La nostra intenzione è di ripulire il tratto che costeggia la strada e montare delle barriere fisiche, come le grate, in maniera da contenere lo scarico abusivo dei rifiuti, perché più delle volte i materiali vengono lanciati direttamente dai veicoli in movimento”.

“E’ anche nostra volontà – aggiunge l’assessore all’Ambiente Federica Burdisso – convocare la proprietà dei campi dell’ex Torinello in maniera che anche loro facciano la loro parte per combattere il degrado della zona”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio