Vicenda chiusura Conad: Viviamo Mappano chiede la tutela dei lavoratori e del commercio


12472231_968746493196452_4426868266813561124_nMAPPANO – Da giorni circolano voci sull’ipotesi di un nuovo supermarket al posto di quell’attuale, che dovrebbe abbassare le serrande entro marzo. Il Sindaco Gambino “l’amministrazione borgarese è attenta allo sviluppo della situazione”.

di Dario De Vecchis e G. D’A.

Viviamo Mappano chiede la salvaguardia dei dipendenti e del commercio locale. Un nuovo appello è stato lanciato dall’associazione sulla vicenda della chiusura del Conad di via Rivarolo, che potrebbe realizzarsi il 19 marzo, ma che in questi giorni si sta arricchendo di una nuova ipotesi: l’apertura al suo posto di un altro supermercato, così come sostenuto in questi giorni dalla proprietà della struttura.

Barbara Daniano, presidentessa associazione Viviamo Mappano

Barbara Daniano, presidentessa associazione Viviamo Mappano

Barbara Damiano, presidente del sodalizio,, già nelle scorse settimane aveva diramato un comunicato stampa per prendere posizione sull’argomento, ma alla luce dei nuovi sviluppi aggiunge: “Viviamo Mappano riconferma l’appoggio al Conad Mappano, alla dirigenza, alla proprietà e ai dipendenti. Siamo ancora fiduciosi che le parti possano trovarsi ad un tavolo di trattative per risolvere la situazione. Apprezzeremo comunque tutti i tentativi che verranno fatti per salvaguardare i dipendenti, confidando che nessuno perda il lavoro. Rinnoviamo inoltre il nostro impegno di rilancio del commercio locale anche nel 2016: abbiamo già calendarizzato numerose iniziative da svolgersi presso la Galleria del supermercato e porteremo in questi eventi tutta la nostra energia, passione e volontà a beneficio di chi lavora e di chi ci richiede servizi migliori ogni giorno”.

Sul caso Conad nei giorni scorsi è intervenuto anche il Sindaco di Borgaro Claudio Gambino, il quale si è detto ottimista sulla risoluzione delle vicissitudini che stanno riguardando il supermercato mappanese, aggiungendo che “l’amministrazione comunale è attenta allo sviluppo della situazione e sarà necessario farà la sua parte”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio