Riqualificazione di via Lanzo: Borgaro chiede aiuto alla Città Metropolitana


1Il progetto presentato dall’amministrazione comunale alla ex provincia ha i requisiti necessari per accedere a un contributo di 2 milioni di euro.

di Giada Rapa

Borgaro – Il tanto discusso progetto di riqualificazione di via Lanzo, nel tratto tra viale Martiri della Libertà e via Italia, uno dei fiori all’occhiello rimasto sulla carta della precedente amministrazione, potrebbe iniziare a fare un piccolo passo verso la sua futura realizzazione. In base alla legge 208 del 2015, infatti, per l’anno in corso è stato istituito il Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle Città Metropolitane e dei Comuni capoluogo di Provincia al fine di effettuare interventi urgenti di rigenerazione di aree degradate. Gli interventi dovranno essere finalizzati al miglioramento della qualità del decoro urbano, alla manutenzione e alla ri-funzionalizzazione di aree pubbliche e strutture edilizie pre-esistenti, nell’ottica di accrescere la sicurezza territoriale, potenziare le prestazioni urbane, sviluppare pratiche per favorire l’integrazione sociale.

In base al recente decreto firmato dalla Sindaca Chiara Appendino, inoltre, la Città Metropolitana ha stabilito l’importo a cui possono accedere i singoli comuni; nel caso di Borgaro, il cui numero di abitanti è compreso tra i 10 mila e i 20 mila, la somma è di 2 milioni di euro. Quale responsabile del procedimento è stato incaricato l’architetto Danilo Rebesco e in caso di ottenimento del finanziamento l’amministrazione si impegna a servirsi della società in house SAT srl per le fasi successive relative ai procedimenti di esecuzione dell’intervento.


Commenti

commenti