Borgaro: due concerti per le chiese del territorio


Mentre la Banca del Tempo ha donato le offerte dello spettacolo natalizio al Comitato Pro Chiesa Centro Storico, la Corale Città di Borgaro ha raccolto fondi per la chiesa dei SS. Cosma e Damiano.

di Giada Rapa

Due spettacoli diversi, ma con uno scopo comune: raccogliere fondi per la manutenzione degli edifici di culto del nostro territorio.

Il primo ha avuto come protagonisti i membri del coro della Banca del Tempo che si sono esibiti presso l’oratorio cittadino davanti a un pubblico piuttosto numeroso, con un variegato repertorio di canti diretti e presentati dalla dottoressa Rosanna Chiusano. A rendere ancora più conviviale l’atmosfera, anche la chitarra di Tony Panarelli e il violino di Daniela. “Si è anche effettuata una raccolta di offerte spontanee tra i numerosi presenti che si sono dimostrati particolarmente generosi, si è raggiunta la somma di 370 euro. Tale cifra è stata consegnata alla parrocchia di Borgaro e servirà ad un restauro mirato alla conservazione di alcune parti della nostra chiesa storica vicina al convento” ha sottolineato la presidente del sodalizio, Maria Mainini.

Il secondo si è tenuto nella sera del 26 dicembre, con la Corale Città di Borgaro che si è esibita presso la chiesa dei SS. Cosma e Damiano al fine di raccogliere fondi per l’edificio stesso, come sottolineato – nella sua introduzione – la presidente della Corale, Monica Andolfatto. Un concerto che ha saputo unire con sapienza brani classici ad altri prettamente natalizi, illustrati dal Maestro Carmelo Luca Sambataro – non solo Direttore del Coro, ma anche al pianoforte – a gruppi di tre, “per fare in modo che sia la musica a parlare”. Presente anche la Maestra Isabella Stabio, che si è esibita suonando diversi tipi di sassofono, tra cui un sopranino piuttosto raro. Il concerto natalizio, suddiviso in due parti, si è concluso con la raccolta di circa 600 euro.


Commenti

commenti