Caselle: il Consiglio Comunale approva il nuovo piano di Protezione Civile della città


caselle-protezione-civileSul punto, scambio di battute tra il Vicesindaco e alcuni membri dell’opposizione. “Stiamo mettendo a punto un servizio sempre più efficiente e utile per la cittadinanza”.

di Cristiano Cravero

Caselle – “Nei tre giorni dell’allerta meteo di qualche settimana fa, a monitorare il territorio c’erano solo il sottoscritto e il Sindaco. Non ho notato la presenza né di consiglieri di minoranza né di maggioranza”. Il Vicesindaco Giovanni Isabella, nel corso dell’approvazione del nuovo piano comunale di Protezione Civile, avvenuto durante l’assise consiliare di lunedì 5 dicembre, ha voluto togliersi i proverbiali sassolini dalla scarpa. Una reazione dovuta agli interventi, incalzanti, dei componenti dell’opposizione. Ha esordito Sergio Cretier (SEL-IDV): “ La politica deve fare quadrato per la tutela del territorio, ma con l’allerta meteo un po’ di fortuna l’abbiamo avuta”. Angelo Navone (Movimento 5 Stelle) ha affermato invece che l’incontro promesso dall’assessore per raccogliere i contributi di tutti i componenti del consiglio comunale sul nuovo piano di Protezione Civile non è mai stato convocato.

Scena muta da parte dei consiglieri di maggioranza. Per questo Isabella ha aggiunto: “Scegliete una data per venire nella sede della Protezione Civile così possiamo discutere del piano entrando nei particolari. La materia è spinosa e c’è bisogno del contributo di tutti. E’ arrivato il momento di renderci co-responsabili”. Il Vicesindaco ha quindi spiegato cosa è cambiato rispetto ai tempi in cui c’era la Polizia Locale del Net: “Quando abbiamo sciolto la convenzione con l’Unione, il sistema dedicato alla Protezione Civile, che era abbastanza all’avanguardia, non è rimasto in piedi. Attualmente comunichiamo con il telefonino o via radio, ma man mano sarà messa a punto un servizio sempre più efficiente e utile per la cittadinanza”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio