Caselle: tanta allegria alla tradizionale bagna cauda alpina con trecento commensali


2I soldi raccolti verranno destinati all’ acquisto di materiale per la costruzione di due o tre scuole nelle zone terremotate del Centro Italia.

di Cristiano Cravero

Caselle – Circa trecento soci, alpini e aggregati, hanno preso parte sabato scorso, alla bagna cauda organizzata dalle Penne Nere locali nella sede di via Bona. Fiero il capogruppo Giuseppe Baietto: “Ringrazio coloro che hanno assicurato una numerosa presenza. I soldi raccolti in quest’occasione verranno consegnati alla sezione Ana di Torino che li destinerà all’ acquisto del materiale per la costruzione di due o tre scuole nelle zone terremotate del Centro Italia. In passato, abbiamo partecipato ai progetti messi i piedi da Stella Polare Onlus, dalla parrocchia Santa Maria e da altre associazioni casellesi. Per il 2016 abbiamo voluto invece rispondere a un’emergenza nazionale”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio