Caselle: un bando per installare anche quest’anno la pista di pattinaggio al Prato Fiera


Associazioni e aziende interessate alla proposta dovranno presentare i progetti entro il 9 dicembre. Grimaldi: “Una volta assegnata, resterà montata fino a febbraio”.

di G. D’A.

2-2-400x300Caselle – Dopo il successo dello scorso anno, l’ amministrazione comunale ripropone anche per il 2016/2017 l’attività di pattinaggio su ghiaccio tramite l’installazione di una pista da montare sotto la tensostruttura di via Torino. Ma se quella dello scorso anno è stato un evento sperimentale, con un affidamento diretto alla ditta Zodiac Events Group, ora si procederà tramite l’acquisizione di manifestazioni di interesse da parte di associazioni o imprese interessate alla struttura, da gestire da dicembre 2016 a febbraio 2017. L’ amministrazione pubblica metterà a disposizione gratuitamente l’utilizzo del suolo pubblico e il consumo di acqua, mentre saranno a carico del richiedente le spese del corretto montaggio dell’impianto, della corrente elettrica e delle relative assicurazioni.

“Ci è sembrato giusto – spiega l’assessora allo Sport Angela Grimaldi – fare un bando per l’assegnazione dello spazio. Un modo per stimolare più soggetti a farsi avanti con le loro proposte e incentivare novità di gestione rispetto allo scorso anno. Per il resto – conclude – l’attrazione offrirà le stesse opportunità di svago per la popolazione sulla falsa riga del 2015, con tanti momenti di divertimento per i bambini, per i ragazzi, ma anche per gli adulti”.

LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE – Gli operatori interessati potranno presentare il progetto presso l’Ufficio protocollo di Caselle o via pec all’indirizzo comune.caselle-torinese@legalmail.it indicando un proprio indirizzo di posta elettronica, entro e non oltre il 9 dicembre 2016 alle ore 12. Il progetto dovrà prevedere: a) descrizione e dimensioni della pista da installare; b) orari di apertura; c) tariffe applicate; d) prezzi agevolati per l’utilizzo della pista a favore delle scuole e di particolari categorie di utenza; e) realizzazione di manifestazioni specifiche nelle festività (Natale, Epifania, Carnevale, Mi illumino di meno ecc). Verrà scelto il progetto sportivo che meglio risponda all’interesse pubblico secondo i criteri delle tariffe più vantaggiose per la cittadinanza, l’utilizzo della pista a prezzi agevolati, per particolari categorie di cittadini, dimensioni della pista (non inferiore a 20 x 12), giornate riservate gratuitamente all’amministrazione comunale, progetti di iniziative aggregative diverse.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio