San Francesco e la fuga dei dipendenti comunali


Il Segretario Comunale Antonio Berta

Il Segretario Comunale Antonio Berta

Dopo la sostituzione del Segretario, che avverrà a partire dal 1° gennaio, altri tre funzionari sono con le valigie in mano. L’assessora Re: “Se andranno via saranno sostituiti”.

di Cristiano Cravero

San Francesco al Campo – Nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale avvenuto nella serata di mercoledì 30 novembre, il Sindaco, Sergio Colombatto, ha svelato il nome del nuovo Segretario dell’ente che dal 1° gennaio 2017 prenderà il posto di Gerardo Birolo, passato al Comune di San Mauro Torinese. Si tratta di Antonio Berta, già Segretario di Robassomero, il quale lavorerà sui due municipi i quali si divideranno le spese dei compensi.

L'assessora Barbara Re

L’assessora Barbara Re

Ma ad andare via dal Comune di San Francesco non è solo Birolo. Altri tre dipendenti hanno richiesto la possibilità di andare a ricoprire i ruoli di responsabile finanziario, amministrativo e di messo comunale in altri comuni del Canavese. L’ente è immediatamente corso ai ripari, pubblicando sul suo sito internet un tris di mobilità esterne, cioè il reperimento delle figure che verranno, forse, a mancare, da altri municipi del torinese. “Il Comune di San Francesco al Campo – commenta l’assessora Barbara Re – è sotto organico per quanto concerne il personale. Non appena si è verificata la possibilità di reperire nuove risorse umane, l’abbiamo colta. Tutto ciò indipendentemente dalla partenza dei tre dipendenti. A quest’ultimi, infatti, è stato concesso il nulla osta ma i palazzi civici a cui sono pervenute le domande non si sono ancora espressi in merito. Semmai il personale dovesse lasciare gli uffici di via Roma, – conclude – sarà sostituito con soggetti nuovi”. In realtà, per quanto riguarda Laura Blessent, responsabile dell’Ufficio Ragioneria, la situazione pare essere definita. Infatti, con delibera, il Comune di Sparone ha comunicato l’intenzione di procedere all’assunzione della stessa dal 1° gennaio 2017.

Per quanto riguarda il bando di mobilità volontaria, i dipendenti pubblici devono presentare la propria candidatura entro il 16 dicembre. L’elenco degli ammessi al colloquio verrà pubblicato sull’albo pretorio al 19 dicembre.


Commenti

commenti