Caselle: i Five Hundred e il singolo “Johnny be good”, un omaggio al grande Cuck Berry


La band ha registrato in studio una cover della nota canzone degli anni cinquanta. In cantiere un album da realizzare prossimamente e la partecipazione al concorso Pagella Non Solo Rock. Stasera concerto a Cirié.

di Alessia Sette

Caselle – I Five Hundred rappresentano dal 2015 una realtà consolidata del panorama musicale locale: 5 ragazzi uniti dalla passione per il rock’n’roll, che amano divertirsi e far divertire. La band composta da Riccardo Ceccarelli, voce e chitarra, Gianluca Donnarumma, chitarra, Erik Brienza, batteria, Federico Currà, basso e Filiberto Paganini, piano e tastiere, propone con sprint ed energia cover del passato: grandi classici dal sound effervescente che fanno ballare tutte le età.

Il gruppo musicale in questo ultimo periodo ha lavorato al progetto: “Johnny be good”, dal 22 marzo disponibile su tutte le piattaforme digitali come iTunes e Spotify. “Il singolo è una cover, la canzone è un omaggio al grande Cuck Berry – dichiara Erik Brienza – e a nome di tutto il gruppo posso dire che l’esperienza in studio è stata fantastica, vi è stata unione, amicizia. Tanti i progetti in cantiere, l’idea infatti è quella di creare un nostro album prossimamente”. Dopo aver suonato alla pizzeria la Follja di Borgaro, la band sarà in tour il 25 marzo in via Roma a Ciriè in occasione dello Street Food, l’1 aprile al Port dij gai a Caselle e l’8 aprile al El Barrio a Torino per il concorso Pagella Non Solo Rock.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio