Il coro Alpini di San Maurizio Canavese in concerto alla festa patronale di Mathi


Pienone di pubblico per il gruppo guidato dal direttore artistico Andrea Sibona. Tanta convivialità per suggellare l’amicizia tra le penne nere delle due cittadine.

di Cristiano Cravero

cofMathi/San Maurizio Canavese – Grande serata canora quella che si è tenuta domenica 11 settembre alla festa patronale di San Luigi a Mathi. Un momento molto apprezzata dal folto pubblico presente nel paglione appositamente allestito per il concerto del Coro ANA di San Maurizio Canavese. Alle 21 i cantori hanno preso posto sul palco e hanno dato inizio alla performance musicale sotto la sapiente guida del direttore artistico Andrea Sibona. Il repertorio proposto è andato snodandosi tra canti alpini e non, senza dimenticare l’omaggio al compositore piemontese Gipo Farassino con Muntagne dal me Piemont. Il presidente della sezione alpini sanmauriziese Giovanni Baima ha recitato il pezzo parlato della canzone .

Gran finale con il il tradizionale pezzo Joska La Rossa, intitolato ai nostri connazionali morrti durante la campagna di Russia. Un gradito fuori programma ha portato alla direzione il vice maestro Piero Sibona che in un crescendo rossiniano ha diretto il canto La Montanara, permettendo ad Andrea Sibona di dare sfoggio delle sue capacità canore partecipando come solista nella seconda parte del brano. Al termine,, dopo i saluti di rito la truppa alpina si è ritrovata nel padiglione antistante per un piccolo raduno conviviale che ha suggellato ancor più l’amicizia tra i due gruppi alpini.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio