All’iniziativa Puliamo il Parco Unione Europea l’assenteismo batte l’impegno civico


MAPPANO – Poca partecipazione per l’iniziativa che si è svolta sabato mattina 10 settembre. “Spero che prima o poi giornate di questo genere non siano più necessarie” commenta Carla Pairolero di Legambiente Metropolitano Torino.

di Giada Rapa

2Nonostante il breve preavviso, a Mappano non è mancata l’adesione di alcuni cittadini all’evento Puliamo il Parco unione Europea, anche se i promotori si aspettava molto di più. “Lo scopo di questa iniziativa -spiega Carla Pairolero, Presidentessa di Legambiente Metropolitano Torino – è quella di ripulire il parco in previsione della Festa di Fine Estate che si terrà domenica 18 settembre. Durante l’anno riceviamo sempre parecchie segnalazioni di rifiuti abbandonati soprattutto nella zona intorno al lago, spesso nascosti tra i cespugli o dietro i sassi”.

È importante – aggiunge Pairolero – che coloro che fruiscono dell’area verde capiscano che è importante lasciarla pulita poiché la natura va rispettata. La mia speranza è quella di arrivare, un giorno, a non dover più partecipare ad iniziative di questo genere perché significherebbe che la gente ha finalmente imparato cosa vuol dire avere rispetto verso il territorio”.

Tra i volontari, presenti al parco sabato 10 settembre armati di guanti e ramazza, anche il presidente del CIM Valter Campioni. “Ringraziato i cittadini e le associazioni che hanno contribuito alla giornata – commenta – ed è un dato senza dubbio significativo che nel corso degli anni il nostro parco venga utilizzato sempre di più e sporcato sempre di meno” .


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio