Interventi a favore dell’ambiente su Mappano


Tra mobilità elettrica, risparmio energetico e contrasto all’inquinamento, l’amministrazione prosegue le sue azioni a vocazione ambientale e di difesa della salute dei cittadini.

dalla Redazione

“Più proseguiamo nella costruzione del Comune di Mappano più ci rendiamo conto del grande lavoro che ricade sulle nostre spalle a causa delle trascuratezze dei decenni passati. Ma anche questa è una sfida che ci siamo pienamente assunti e sono lieto che si inizino a vedere i primi risultati”. Non ha dubbi il Sindaco Francesco Grassi: nonostante gli anni da “Cenerentola” passati sotto l’amministrazione dei comuni cedenti, ora l’amministrazione da lui guidata sta effettuando molteplici interventi sulle più svariate tematiche. Nell’ultimo periodo gli sforzi si sono concentrati su mobilità elettrica, risparmio energetico e contrasto all’inquinamento, per tutelare la salute pubblica, ma anche l’ambiente circostante.

Il primo riguarda le “sentinelle olfattive” che si occuperanno di segnalare le emissioni maleodoranti provenienti dall’area industriale situata a sud di Mappano.  “L’obiettivo che ci siamo preposti è scoprire, ufficialmente, le cause delle esalazioni che da sempre causano molti problemi per la nostra comunità. L’iniziativa vede coinvolti Arpa, Città Metropolitana e una decina di volontari che hanno aderito al nostro progetto e che mercoledì 7 ottobre hanno partecipato, con attenzione, alla formazione organizzata con i tecnici di Arpa” ha spiegato Sergio Cretier, consigliere delegato all’ambiente. Sempre in tema di emissioni, l’assessore Massimo Tornabene ha annunciato l’entra in funzione del nuovo impianto di riscaldamento della Scuola Primaria di Via Generale dalla Chiesa, che funzionerà a gas, e non più a gasolio.

Ultima novità riguarda la mobilità verde, con i lavori di installazione di centraline per la ricarica dei veicoli elettrici privati in alcuni luoghi della cittadina. Il primo punto di ricarica sarà in Strada Cuorgnè, un secondo in Via Tibaldi, nel parcheggio pubblico di fronte alla Scuola Secondaria di Primo Grado “Giovanni Falcone”, la terza in via Galileo Galilei, di fronte all’ingresso del Parco Unione Europea. Quest’ultima – continua Tornabene – verrà installata tra qualche mese, a seguito della realizzazione della pista ciclabile, dell’illuminazione e la riasfaltatura di via Galilei.


Commenti

commenti