Mappano: caduto il divieto di accesso ai cani in alcuni giardini cittadini


Ora negli spazi verdi di via Buonarroti e di Piazza Papa Giovanni Paolo II sono stati posizionati dei cartelli che invitano a tenere gli animali al guinzaglio e raccogliere le deiezioni. Una grande soddisfazione per Gennaro Rosato, in rappresentanza dei proprietari dei cani.

di Giada Rapa

Dopo sette mesi di incontri, confronti, mail e telefonate, i proprietari dei cani di Mappano hanno ottenuto una piccola, grande vittoria: sono infatti stati finalmente eliminati i cartelli di divieto di accesso ai cani presso i giardini di via Buonarroti e di Piazza Papa Giovanni Paolo II.

Una grande soddisfazione soprattutto per Gennaro Rosato che per primo ha evidenziato il problema e che nel mese di febbraio, insieme a Maria Mannino, è stato protagonista di una raccolta firme che in soli due giorni ha ottenuto più di 70 sottoscrizioni. A dimostrazione che la tematica era -ed è ancora- piuttosto sentita sul territorio. Dopo diversi confronti, non sempre andati tutti a buon fine, alla fine si è assistito al “trionfo del buonsenso mediante il dialogo con le persone”, proprio come ha sottolineato Rosato. “A fine agosto, inoltre sono anche stati terminati i lavori di razionalizzazione e messa in sicurezza dell’area cani situata in via Rita Levi Montalcini” ha ancora spiegato Rosato. Lo spazio è stato suddiviso in due parti per permettere la fruizione temporanea di cani di taglia diversa ed è inoltre stato realizzato un ingresso a botola secondo le norme di sicurezza. “Adesso sta a tutti noi rispettare i nuovi cartelli, seguendo le indicazioni riportate, sensibilizzando anche coloro che non lo fanno” ha commentato in conclusione Rosato, ringraziando tutti coloro che hanno preso parte al raggiungimento di questi importanti obiettivi.

Ma il lavoro non è ancora finito. Sono infatti ancora in fase di lavorazione il Regolamento sul Benessere Animale e quello per la Fruizione delle Aree Finalizzate all’Attività Motoria dei Cani le cui bozze, redatte proprio da Rosato, sono state consegnate all’amministrazione nel mese di maggio. Questi ultimi dovrebbero vedere l’approvazione per la fine del 2021.


Commenti

commenti