Mappano: stasera una manifestazione simbolica per dire “NO” alla guerra


L’amministrazione comunale ha deciso di invitare la popolazione in Piazza Don Amerano nella serata di venerdì 25 febbraio per sottolineare la posizione di ripudio al conflitto. Seguirà inoltre un momento di informazione in merito al conflitto Russia-Ucraina.

dalla Redazione

Mentre si sperava in una risoluzione pacifica, la crisi che coinvolge Russia e Ucraina si è particolarmente inasprita nelle ultime ore con l’attacco dei soldati di Mosca. A far precipitare la situazione è stata la decisione del Presidente russo Vladimir Putin di riconoscere prima l’indipendenza delle autoproclamate repubbliche separatiste di Donetsk e Lugansk, e poi ordinare l’intervento delle truppe nella regione del Donbass.

Le profonde ragioni che si celano dietro questa guerra verranno approfondite da Paolo Candelari del Centro Studi Sereno Regis, che stasera, venerdì 25 febbraio, terrà un intervento presso il Palazzo Civico. Precedentemente, a partire dalle ore 20.45, l’amministrazione mappanese invita tutti i cittadini, gli enti e le associazioni del territorio a un momento simbolico per manifestare vicinanza alle popolazioni coinvolte nel conflitto e per esprimere la posizione del ripudio alla guerra.

Ogni partecipante è invitato a portare un lume da depositare in piazza, per rappresentare la luce della pace e della ragione contrapposta all’oscurità e alla violenza della guerra. L’evento potrà inoltre essere seguito in streaming attraverso il link che verrà pubblicato sul sito del Comune nel pomeriggio.


Commenti

commenti