In Circoscrizione 8 e in Comune si torna a parlare del futuro Parco Michelotti


TORINO – Nell’area dell’ex zoo dovrebbe sorgere un bioparco finanziato da Zoom. Ma, nonostante sia quasi tutto deciso, gli ambientalisti non si danno pace e per stasera hanno organizzato un incontro pubblico sul tema.

di G. D’A.

2Sulle procedure per la concessione delle aree del Parco Michelotti alla società di Cumiana, l’iter amministrativo si è concluso prima delle vacanze estive con la firma dell’aggiudicazione della zona per 30 anni. Sui circa tre ettari di terreno a disposizione sorgerà Zoom City, uno spazio con ambientazioni tematiche ed esotiche, tra cui un villaggio Inca con lama e alpaca, un villaggio Dayak con maiali vietnamiti, zebù nano, capre e galline, e una fattoria per il gioco dei bambini. Il tutto per un investimento di 20 milioni di euro. Al Comune, tra affitto e manutenzione del verde, saranno riconosciuti circa 250 mila euro all’anno

Il progetto, però, non va giù a tutti, prime fra tutte le associazioni ambientaliste che accusano l’amministrazione pubblica di assegnare il parco ad uso dei privati togliendolo di fatto alla fruizione dell’intera popolazione. A tal fine questa sera, mercoledì 12 ottobre, alle ore 21 presso la bocciofila Sis di viale Parco Michelotti 21a, all’altezza del ponte di corso Regina Margherita, si terrà un incontro aperto a tutti per discutere del progetto di Zoom e valutare se è ancora possibile trovare qualche misura che possa bloccare la realizzazione del bioparco. L’incontro è organizzato da Pro Natura e il comitato Salviamo il Paesaggio Difendiamo i Territori Torino.

3Più o meno dello stesso significato la proposta di ordine del giorno che, sempre oggi, presenterà Giovanni Pagliero durante il Consiglio della Circoscrizione 8 (corso Corsica 55, ore 19.30). L’esponente di minoranza di Sinistra in Comune tenterà di convincere i suoi colleghi a votare il documento, da inviare poi in municipio, che in sostanza chiede a chi governa la città di abbandonare l’intervento. La speranza di Pagliero è di essere ascoltato visto che ora con il Movimento 5 Stelle a Palazzo qualcosa forse è ancora possibile fare.

A Palazzo, invece, la discussione sul Michelotti arriverà venerdì 14 ottobre, alle 11.30 in sala dell’Orologio per una seduta congiunta della Commissione Ambiente e quella dei Lavori Pubblici durante la quale la società di Cumiana presentare il progetto di Zoom Torino.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio