Caselle: Consiglio Comunale il 25 agosto per approvare il Bilancio di Previsione 2015


consiglio comunale caselle (11)L’assemblea deve approvare il documento per evitare il commissariamento del Comune. Il Movimento 5 Stelle all’attacco.

di Giovanni D’Amelio

Caselle – Mercoledì 2 settembre. Questa la data entro la quale il Consiglio Comunale della città dovrà approvare il Bilancio di Previsione 2015, la relazione previsionale e programmatica 2015/2017 e lo schema di Bilancio pluriennale 2015/2017. Pena il commissariamento del Comune.. La comunicazione della Prefettura inviata a Palazzo Civico venerdì 14 agosto parla chiaro: 20 giorni per deliberare il conto economico e finanziario dell’ente o si va tutti a casa.

“Per rispettare i tempi tecnici di deposito degli eventuali emendamenti al documento approvato dalla Giunta e della conseguente verifica di accoglimento degli stessi da parte dei Revisori dei Conti, la prima data utile per convocare il Consiglio Comunale è quella del 25 agosto” spiega il Vicesindaco, nonché assessore al Bilancio, Giovanni Isabella. “Tutti i consiglieri – continua – hanno ricevuto una e-mail che contempla quella data. A breve incontrerò i Revisori e subito dopo partirà la convocazione dell’assemblea”.

Sotto il profilo procedurale Isabella è tranquillo (“siamo in continua comunicazione con la Prefettura”), ma i problemi potrebbero nascere a livello politico, anche se la maggioranza sembra coesa nell’approvare l’atto amministrativo.

consiglio comunale caselle (6)Le critiche, naturalmente, arrivano dall’opposizioni. “Fra i proverbi e i detti provenienti dalla saggezza popolare – scrivono in un comunicato stampa i rappresentanti del Movimento 5 Stelle – ne esiste uno che calza alla perfezione e descrive lo stato dell’amministrazione casellese, ‘essere alla frutta …’. Siamo certi che riusciranno in extremis con uno dei soliti colpi di coda (in cui sono abilissimi) ad approvare tutto, ma ci chiediamo però come mai si debba arrivare sempre a questi paradossi quando si aveva tutto il tempo per farlo. Troppe distrazioni? Le aree Ata hanno portato via tempo? Non vorremmo fare i malpensanti e supporre che in questo modo la fretta farà il gioco della maggioranza impedendo un lavoro di verifica serio. Non ci aspettiamo bilanci partecipati (troppo democratici?), ma almeno bilanci fatti per tempo?”.

Questo, per ora sulla carta. Tra poco più di una settimana si aspetta invece la vera “battaglia” nella sala consiliare di Palazzo Mosca, ore 18.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio